Home>fotografo matrimonio Veneto> fotografo matrimonio Vicenza

Fotografo matrimonio Vicenza

Lo studio fotografico è a Milano ma realizzo servizi fotografici in tutta Italia e all'estero.

GUARDA UNA GALLERY


fotografo matrimonio Vicenza

Qui se stai cercando:

  • fotografo matrimonio Vicenza
  • fotografi matrimonio Vicenza
  • matrimonio Vicenza

Realizzo servizi fotografici di matrimonio a Vicenza a : Villa Godi, Villa Rezzonico Borella, Villa Capra Bassani, Villa Fracanzan Piovene, Villa Giusti

Vicenza è situata fra il lago di Garda le Alpi e la laguna Veneta, è patrimonio dell' UNESCO ed è una delle più belle città italiane è uno scenario stupendo per il giorno del vostro matrimonio.

Vicenza fotografi matrimonio

 

Fotografi matrimoni Vicenza

Lo studio fotografico è a Milano ma realizzo servizi fotografici in tutta Italia e all'estero.

GUARDA UNA GALLERY



matrimonio Vicenza Fotografo

Come fotografo realizzo servizi fotografici di matrimonio in tutta la provincia di Vicenza e in particolare a: Bassano del Grappa Schio Valdagno Arzignano Montecchio Maggiore Thiene Lonigo Romano d'Ezzelino
Dueville Marostica Rosà

È conosciuta come la città del Palladio - che vi realizzò numerose architetture - ed è un luogo d’arte tra i più importanti non soltanto del Veneto. È infatti meta di turismo culturale con flussi da ogni parte d’Italia ed anche dall’estero. Costituendo una realizzazione artistica eccezionale per i numerosi contributi architettonici di Andrea Palladio, la città è stata inserita, nel 1994, tra i Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, di cui sono parte anche le ville palladiane del Veneto (dal 1996).
Le ville palladiane sono un insieme di ville venete (del territorio della Repubblica di Venezia), concentrate per la maggior parte nella provincia di Vicenza, edificate intorno alla metà del Cinquecento dall'architetto Andrea Palladio per le famiglie più importanti del luogo, in genere aristocratici ma anche alcuni esponenti dell'alta borghesia.
Le ville palladiane si distinguono dalle ville romane e dalle ville medicee toscane: non erano destinate solo allo svago dei proprietari, ma erano anche ambienti produttivi. Di norma erano circondate da grandi distensioni di campi e vigne, e contenenti magazzini, stalle e depositi per il lavoro in campagna. Di norma hanno ali laterali, le barchesse destinate a contenere gli ambienti di lavoro, e soprattutto a dividere lo spazio dei fruitori del corpo centrale da quello dei lavoratori, affinché questi ultimi non disturbassero i proprietari i quali in questo modo non interferivano con il lavoro.

Qui se sei interessato a: